RASSEGNE PRINCIPALI

CONCERTI ALL'ABBAZIA DI SAN FRUTTUOSO

Presso l’abbazia di San Fruttuoso dal 1993 Omnia Service cura la Rassegna “I Concerti all’abbazia” in collaborazione con il FAI Fondo Ambiente Italiano, la Regione Liguria e il Comune di Camogli.
La manifestazione, varcati gli angusti confini regionali, si è diffusa anche all'estero come evento conosciuto dalla stampa specializzata. Il pubblico che assiste ai concerti all'abbazia, vive l'emozione dell'ascolto della musica nell'intimità di un chiostro in un'abbazia millenaria raggiungibile soltanto via mare.
Il successo della rassegna naturalmente non è casuale: particolare cura è stata da sempre riservata nella scelta delle formazioni cameristiche e del programma proposto, che va dalla musica medievale al jazz.
Musicisti di fama internazionale si sono esibiti nel millenario chiostro e in altre sedi come:
Boris Petrushanski, Boris Bloch, Il Quartetto di Cremona, Andrea Bacchetti, Maxence Larrieu, Bin Huang, Giorgio Questa, Accademia del Ricercare, Emilio Cervetto e Gianluca Campi e moltissimi altre formazioni di altissimo livello artistico. Per il jazz, abbiamo ospitato oltre al trio di Alessandro Collina, Grant Stewart, Rosario Bonaccorso, Andy Grawish, Andrea Pozza, Paul Jeffrey Quartet, Antonio Marangolo Trio e molti altri...

Programma Concerti all'Abbazia 2019

Manifesto Concerti all'Abbazia 2019

FESTIVAL INTERNAZIONALE DI VALLE CHRISTI

Dalla sua prima edizione, Omnia Service collabora attivamente con l’Associazione Culturale Valle Christi alla realizzazione del Festival Internazionale di Valle Christi a Rapallo.
Allo scopo di contribuire al rilancio culturale della città di Rapallo, nasce nel 2003 l’idea di creare un Festival estivo di teatro di qualità, rivitalizzando una parte fino ad allora dimessa e non adeguatamente valorizzata del tessuto urbano locale e contestualmente coinvolgendo i giovani nelle pratiche culturali interdisciplinari.
In questo modo l’Associazione Culturale Valle Christi e Omnia Service, individuando nel suggestivo complesso monastico di Valle Christi a Rapallo - di cui prende il nome - la sede privilegiata della propria attività, inizia un non facile percorso di presentazione e produzione di spettacoli di teatro, musica e danza. Il progetto artistico tenta di rendere la cultura la più fruibile possibile, permettendo vari livelli di approccio e di analisi a testi, autori, temi del panorama letterario, musicale e drammatico nazionali e internazionali. Si crea in questo modo un appuntamento culturale di alto profilo, strutturato per il contesto.

NEWS

I Concerti all'Abbazia di San Fruttuoso

OMAGGIO ALL'OPERA ITALIANA

20 luglio ore 21.30

Abbazia di San Fruttuoso

Andrea Cardinale, violino
José Scanu, chitarra


Pensare al melodramma italiano dell'Ottocento ed ai suoi autori vuol dire coniugare il bel canto all'azione scenica, come avviene ancora oggi di fronte alle opere di Bellini e Rossini. Autori che, allora come oggi, danno emozioni uniche. Se poi aggiungiamo autori come Paganini, Carulli e Giuliani, straordinari interpreti dei loro strumenti (violino e chitarra) e al tempo stesso noti compositori, il cerchio si chiude. Questo concerto, infatti, è un omaggio all'opera italiana, vista però dal lato strumentale-cameristico. La inossidabile amicizia tra Paganini e Rossini, l'ammirazione di Giuliani e Carulli per il virtuosismo, fa sì che questa sera si possano ascoltare adattamenti e rielaborazioni di opere e di celeberrime arie appositamente scritte -appunto da Paganini, Giuliani e Carulli su altrettanti temi di Bellini e Rossini per la formazione del duo violino e chitarra. Una ricerca che il duo Cardinale-Scanu sta compiendo al fine di riproporre al pubblico di oggi brani di grande rilevanza artistica. 


In caso di mare agitato il concerto sarà rimandato al 21 luglio.

BIOGRAFIA ARTISTA

ANDREA CARDINALE e JOSE’ SCANU

Andrea Cardinale si è diplomato al Conservatorio N. Paganini di Genova col Prof. R. Malfatto, si è perfezionato con i celebri Maestri Berl Senofsky (Peabody Conservatory), D. Cottalasso (Teatro alla Scala), A. Casabona, G .Gaccetta, F. Gulli, G. Carmignola e lungamente con Ruggiero Ricci. In oltre vent'anni di carriera concertistica si è esibito come solista in tutti i continenti toccando importanti centri musicali di tutto il mondo. Suona un prezioso violino Vuillaume del 1864.

José Scanu Ha studiato con gli allievi italiani del grande Andrés Segovia, tra cui Guido Margaria, con il quale si è brillantemente diplomato al Conservatorio “Vivaldi“ di Alessandria. Dopo studi di composizione ha intrapreso fin da giovanissimo la carriera concertistica sia come solista che in formazioni cameristiche. Dal giugno 2012 il Comune di Genova gli ha conferito il prestigioso incarico di valorizzare attraverso eventi periodici e istituzionali la chitarra Gennaro Fabbricatore del 1821, liutaio in Napoli, appartenuta a Giuseppe Mazzini.

MILLENIUM ENSEMBLE

28 Luglio ore 21.30

Abbazia di San Fruttuoso

MILLENIUM ENSEMBLE

Silvia Schiaffino, flauto
Federico Briasco, chitarra
Renato Procopio, chitarra

Il Millenium Ensemble, attivo da diversi anni, è formato da tre musicisti savonesi, diplomati in Conservatorio a pieni voti e con alle spalle una notevole attività concertistica in diverse formazioni. L’Ensemble propone un variegato programma che include brani di epoche differenti: dal medioevo fino ai giorni nostri, spaziando dalla musica classica fino al new flamenco.

Musiche di Bach, Vivaldi, Piazzola, ecc.


In caso di mare agitato il concerto sarà rimandato al 1 agosto

BIOGRAFIA ARTISTA

MILLENIUM ENSEMBLE

Silvia Schiaffino, flauto
Federico Briasco, chitarra
Renato Procopio, chitarra

Il MILLENNIUM ENSEMBLE, attivo da diversi anni, è formato da tre musicisti savonesi, diplomati in Conservatorio a pieni voti con alle spalle una notevole attività concertistica in diverse formazioni. L’ensemble generalmente propone un variegato programma che include brani di epoche differenti.
Dal medioevo fino ai nostri giorni, il repertorio spazia dalla musica classica fino al new flamenco.

EASPERANTO LIVE

3 Agosto ore 21.30

Abbazia di San Fruttuoso

TRIO ESPERANTO

Luca Falomi, chitarra classica
Riccardo Barbera, contrabbasso
Rodolfo Cervetto, batteria

“Esperanto live” è uno spettacolo suggestivo, caratterizzato da una forte interazione tra i musicisti, coinvolgente ed emozionante, dove le composizioni originali si alternano a rivisitazioni di celebri pagine della musica strumentale internazionale. Il linguaggio del trio è musica strumentale d’autore nella quale, come nella lingua Esperanto, s’incontrano idiomi differenti, dal jazz alla world music passando per la musica sperimentale e quella d’avanguardia. Un itinerario fuori dallo spazio, dal luogo e dal tempo, capace di prendere per mano l’ascoltatore e portarlo a esplorare nuovi mondi e suoni.


In caso di mare agitato il concerto sarà rimandato al 4 agosto

BIOGRAFIA ARTISTA

TRIO ESPERANTO

Luca Falomi muove i primi passi nella musica a soli sei anni. Parallelamente allo studio accademico della chitarra classica, presto scopre il jazz e l’improvvisazione e intraprende un percorso che lo porta ad approfondire la conoscenza dei linguaggi e dei generi musicali. Partecipa a masterclass con artisti internazionali che gli suggeriscono una visione più ampia della musica e del suo strumento. L’interesse per il suono lo porta a sperimentare con strumenti a corda acustici, elettrici ed etnici. La sua attività musicale lo vede coinvolto sia in studio che dal vivo in progetti di generi musicali differenti: jazz, world music, musica d’autore, musica sperimentale e contemporanea.

Riccardo Barbera Contrabbassista e bassista elettrico, intraprende gli studi musicali nel 1988. Inizia a studiare basso elettrico presso la scuola musicale “C.P.M.” di Milano con Attilio Zanchi e studia quindi contrabbasso presso il conservatorio “N. Paganini” di Genova sotto la guida del maestro Franco Pianigiani. Lavora come musicista, compositore e arrangiatore in teatro con registi e attori con i quali realizza numerosi tour e festival di teatro. Ha collaborato con: Ivano Fossati, Anna Oxa, Paolo Silvestri, Javier Girotto, Luciano Biondini, Dado Moroni, e molti altri. Ha collaborato con diversi musicisti internazionali nel campo della musica jazz, rock, etnica e d’avanguardia.

Rodolfo Cervetto Inizia lo studio della batteria nel 1990 presso la Louisiana Jazz School di Genova e partecipa a seminari di storici batteristi jazz (Cobb, Fournier, Durham, Heath). Continuando lo sviluppo e la ricerca del proprio linguaggio, si avvicina al free, al jazz europeo e alla musica classica. Svolge la sua attività artistica in Italia e all’estero, partecipando a festival e concerti al fianco dei più importanti jazzisti tra i quali Rava, Moroni, Bosso, Bonaccorso, M. Tindiglia, Gary Bartz, Paul Jeffrey e molti altri artisti di fama internazionale. Dal 2006 insegna batteria nel corso del Louisiana jazz school. Dal 2005 è assistente ai corsi jazz del conservatorio Vivaldi di Alessandria. Dal 2007 è assistente ai corsi jazz del conservatorio Ghedini di Cuneo.

CANAVISIUM MOYEN AGE

10 Agosto ore 21.30

Abbazia di San Fruttuoso

Andare a scoprire i manoscritti unendo strumenti moderni e antichi

CANAVISIUM MOYEN AGE

Massimo Marino, fisarmonica classica
Paolo Lova, liuti
Diego Florio, percussioni

Pur con esperienze diverse Massimo Marino, Diego Fiorio e Paolo Lova si sono uniti per questo interessante progetto, al fine che la nostra Cultura e le nostre identità non vengano disperse. Per questo si è affrontato questo lavoro di ricerca musicale, unendo strumenti antichi con strumenti moderni e particolari ritmiche ottenendo sonorità nuove.


In caso di mare agitato il concerto sarà rimandato all’11 agosto

BIOGRAFIA ARTISTA

CANAVISIUM MOYEN AGE

Massimo Marino fisarmonica
Diego Fiorio percussioni
Paolo Lova, liuti

L'Ensemble Canavisium Moyen Age unisce musicisti canavesani che hanno la volontà di fare ascoltare le melodie tratte dai manoscritti relativi al medioevo. Pur con esperienze diverse Massimo Marino, Diego Fiorio e Paolo Lova si sono uniti per questo interessante progetto, al fine che la nostra Cultura e le nostre identità non vengano disperse. Per questo si è affrontato questo lavoro di ricerca musicale, unendo strumenti antichi con strumenti moderni e particolari ritmiche ottenendo sonorità nuove.

UNA CANZONE PER IL JAZZ

15 Agosto ore 21.30

Abbazia di San Fruttuoso

UNA CANZONE PER IL JAZZ

Alessio Menconi, chitarra
Massimiliano Rolff, contrabbasso

Due tra i più stimati musicisti e compositori della scena jazz italiana ed europea, entrambi genovesi, danno vita a questo importante concerto riscuotendo ampi consensi di critica e pubblico in numerosi Festival internazionali e Istituti di Cultura, Ambasciate e Consolati italiani all’estero. Menconi e Rolff, amici e compagni di musica da molti anni, portano con sé per il loro pubblico, la sapiente esperienza del grande jazz, attraverso la semplicità della forma “Canzone”, comune denominatore delle grandi melodie della musica italiana, del grande songbook americano e della musica brasiliana in chiave jazzistica. La dimensione del duo, nella sua intimità espressiva, esalta le grandi qualità melodico/improvvisative dei due interpreti italiani, restituendo al pubblico l'emozione di un grande concerto. In repertorio le musiche di Cole Porter, George Gershwin, Henry Mancini, Ennio Morricone, Nino Rota, Antonio Carlos Jobim, Domenico Modugno e Gino Paoli, tra gli altri.


In caso di mare agitato il concerto sarà rimandato al 16 agosto

BIOGRAFIA ARTISTA

ALESSIO MENCONI e MASSIMILIANO ROLFF

Alessio Menconi – chitarra e composizione

Nato a Genova, residente attualmente tra l’Italia e New York, è vincitore del premio "AICS JAZZ" al "Gran Prix du Jazz" nel 1992 e del premio "Eddie Lang" nel 1993 come miglior giovane chitarrista jazz italiano. Viene subito notato dai migliori musicisti italiani e stranieri con cui collabora e suona in tutto il mondo. Tra i nomi più rappresentativi citiamo: Billy Cobham, Jimmy Cobb, Danny Gottlieb, Franco Ambrosetti… In ambito pop: Paolo Conte, Anna Oxa, Gianni Morandi, Tullio De Piscopo, Alexia, Elio ed altri. Con questi musicisti ha inciso oltre 40 cd ed ha suonato nei più importanti festival jazz e teatri del mondo. Nel 2003 ha partecipato come unico italiano ad una compilation su Jimi Hendrix in compagnia di Robben Ford, Steve Lukather, Hiram Bullock, Larry Coryell. E’ docente di chitarra jazz al conservatorio “Paganini” di Genova ed al conservatorio “Puccini” di La Spezia. Nel 2009 riceve il “Premio Jazz lighthouse” alla carriera. Nel 2011 viene incluso come unico italiano nella compilation “I più grandi chitarristi jazz del mondo” allegata a “La Stampa” ed il suo cd “Sketches of Miles” è stato incluso tra I 100 dischi internazionali di jazz più belli del 2014.

Massimiliano Rolff – Contrabbasso, Basso Elettrico e Composizione
La musica di Massimiliano Rolff, fondata su una profonda conoscenza della tradizione jazzistica unita ad un gusto personale per la composizione, è diventata negli ultimi anni un punto di riferimento per molti amanti della musica jazz in Italia e in Europa. Ha suonato nei festival, clubs e teatri in quasi tutti i paesi Europei ed attraverso buona parte degli Stati Uniti d'America. Tra le sue collaborazioni si ricordano le formazioni con musicisti straordinari come Steve Grossman, Scott Hamilton, Jesse Davis, Phil Woods, Dave Schnitter e molti altri. Nell'ambito nazionale Rolff si presenta spesso al fianco di amici musicisti come Dado Moroni, Andrea Pozza, Emanuele Cisi, Flavio Boltro, tra gli altri. Tra il 2003 ed oggi ha pubblicato 6 album da leader e compositore ed ha partecipato ad oltre 20 cd come side man. Nel 2006 e nel 2009, con gli album “Unit Five” e “Naked” vince il premio come “Migliore album jazz” con il premio "Jazz LightHouse". L'album “Scream” viene invece inserito nei migliori 100 album internazionali più belli del 2014 secondo la prestigiosa rivista “JazzIt”. Dal 2015 è docente di Basso Elettrico presso il Conservatorio  “G.Puccini" di La Spezia, e dal 2017 al Conservatorio "N.Rota" di Monopoli (BA).

TRIO MERIDIES

17 Agosto ore 21.30

Abbazia di San Fruttuoso

Sentieri del Sud ...racconti in musica dalle terre del Mediterraneo 

TRIO MERIDIES

Corrado Cordova, chitarra
Michele Salituro, violino, chitarra, percussioni
Marco Marenco, bouzouky, mandolino e chitarra 

Corrado Cordova, interprete raffinato e appassionato, coinvolge e affascina con il suono della sua chitarra. Il concerto guidato diretto da Corrado è come un viaggio immaginario che porta, con passione, dolcezza, nostalgia ed energia alla scoperta dei ritmi, delle tradizioni e della cultura musicale delle terre legate al mare Mediterraneo. I musicisti spaziano in un repertorio carico di suggestioni e contaminazioni, rivelando un forte senso di appartenenza a diversi luoghi del Mediterraneo intimamente legati, sempre con l’eleganza di un’esecuzione originale che recupera percorsi melodico armonici tipici della tradizione. 


In caso di mare agitato il concerto sarà rimandato al 18 agosto

BIOGRAFIA ARTISTA

TRIO MERIDIES

Nasce a Bacoli, in provincia di Napoli, il 9 luglio 1968.Inizia a suonare la chitarra all’età di sette anni; si diploma al Conservatorio di Napoli nel 1992 con i Maestri Gianni Desidery e Raimondo Di Sandro.Dal 1990 al 1993 lavora con Lina Sastri in “Via degli Zingari”, poi con Roberto Murolo, Enzo Gragnaniello e Mia Martini. Si specializza in chitarra flamenca in Spagna con Paco Peña, chitarrista  flamenco di fama internazionale. 
Incide il brano “Dicitencello vuie” con la famosa cantante portoghese Amalia Rodrigues. Nel 2005 si trasferisce in Piemonte dove costituisce l’Associazione Culturale Musicale Altamar che si prefigge lo scopo di diffondere alcune culture musicali del sud, quali la flamenca, le musiche e danze del Sud Italia e del sud America. Con l’Associazione, di cui è Presidente, tiene stages e seminari di chitarra classica e di specializzazione in chitarra flamenca oltre a spettacoli e concerti con i gruppi “Los del Sur” e “Trio Sud Onirico”, gruppo di musica etnica del Sud che dal 2012 sta riscuotendo notevoli consensi di pubblico. E’ attualmente docente di chitarra classica e flamenca presso la Academia Montis Regalis -Scuola Comunale di Musica di Mondovì e tiene laboratori in alcuni istituti di istruzione primaria e secondaria.

COSA ORGANIZZIAMO

EVENTI CULTURALI

Mostre - Rassegne Musicali e Teatrali

Ideazione Studio percorso espositivo Organizzazione, logistica e allestimento Progetto grafico e realizzazione materiale stampa Ufficio stampa e mailing Promozione dell'evento

A partire dal 1994, Omnia Service, in collaborazione con l'Associazione "Echi di Liguria" promuove ed organizza mostre d'arte e artigianato, e rassegne concertistiche e teatrali, privilegiando siti architettonici di pregio, come l'Abbazia di San Fruttuoso di Camogli, autentico gioiello incastonato nel Promontorio di Portofino, il borgo medioevale dei Fieschi a Cogorno o il complesso monastico di Valle Christi a Rapallo.
Le mostre, in particolare sempre affascinanti, inconsuete, spesso inedite, legate all'arte, all'ambiente, al mare, dove l'arte e la natura si incontrano nella splendida cornice del millenario borgo.

ORGANIZZAZIONE EVENTI

Matrimoni e Cerimonie - Convegni - Cene di gala aziendali

Individuazione location Organizzazione e allestimento Progetto grafico Mailing Interpretariato Hostess Catering Incentives

Omnia Service trasforma il vostro matrimonio, anniversario o ricorrenza in un evento indimenticabile per Voi e per i Vostri ospiti.
Nella splendida cornice di ville patrizie, abbazie, dimore storiche, o direttamente a casa Vostra, Omnia Service organizza ricevimenti unici, perché ogni dettaglio incontri il gusto del cliente.
Scelta della location e del catering, addobbi floreali, stampa di inviti, realizzazione di tableau, accompagnamenti musicali di ogni tipo.
Ogni dettaglio è studiato per rendere il vostro evento unico e memorabile.

OMNIA EVENTI

CONTATTI

Luciana Sudano
Mobile: +39 339 71 23 820
l.sudano@omniaeventi.com

Cristina König
Mobile: +39 338 47 46 193
c.konig@omniaeventi.com